“Nell’autunno delle stagioni, sono le foglie a morire. Nell’autunno della vita, è la nostra memoria.”
FLOR DES DUNES

autunno

Come ogni anno è arrivato l’autunno, la stagione nella quale le foglie ingialliscono e cadono, della pioggia che pulisce l’aria e del vento che porta con sé nuovi cambiamenti. Questa pulizia interessa sia l’ambiente sia il nostro organismo. La lezione dell’autunno è mostrarci la via ciclica della vita e di lasciare andare i comportamenti che ci mantengono ancorati nel passato. Quando in noi questa pulizia non avviene in maniera spontanea, per lasciare andare le emozioni che ci mantengono legati al passato, il nostro corpo si protegge “spurgando” questi blocchi. I sintomi più evidenti sono raffreddore, naso chiuso o gocciolante, febbre, tosse e influenza. Queste malattie hanno il compito di dire alla nostra mente “STOP, stai andando troppo veloce”. Prenditi un momento per te stessa/o e riposa. Del resto il nostro corpo è come un computer: quando un PC ha tanti programmi in esecuzione, la temperatura della CPU sale e diventa più lento. I programmi del computer possono essere paragonati ai nostri stati emotivi. Quando diamo troppa energia a pensieri, emozioni e situazioni ci appesantiamo e diventiamo più deboli. Il sistema immunitario è l’apparato che risente maggiormente di queste turbolenze, perciò le nostre difese si abbassano e noi siamo più esposti a certe malattie.

Cosa si può fare allora?

PREVENIRE È MEGLIO CHE CURARE

La cura migliore è la prevenzione. Nel mondo occidentale non è contemplata la prevenzione come rimedio ai nostri disturbi, anzi siamo stati abituati a risolvere il problema quando si presenta. Questo perché prevenire significa anche che avremo meno bisogno di un medico o un farmaco. Detto ciò capiamo bene che la prevenzione va contro gli interessi delle case farmaceutiche, le quali inventano nuovi farmaci con la funzione di combattere il dolore e non la causa.

Sshh.. Ti rivelo un segreto: chi combatte la causa siamo solo noi!

Allora perché una volta che assumo il farmaco che mi hanno prescritto guarisco?

Questo accade perché una volta che il dolore scompare non siamo più concentrati sulla malattia e questo basta per sradicarla. Con questo non voglio togliere il lavoro a nessuno, anzi i medici e i farmacisti hanno un compito fondamentale nella società, ma solo far capire che noi disponiamo del Potere di auto-guarirci.

Spesso le cause delle nostre malattie sono legate a disturbi emotivi, come stress, ansia, paura, depressione ecc.. Perciò quello che puoi fare è fermarti e dedicare del tempo a te stessa/o. Prenditi del tempo per meditare, leggere, scrivere, colorare, disegnare, cantare, fare una passeggiata lenta in mezzo al verde, osservare i passanti seduta/o in un bar all’aperto e ogni cosa che pensi ti faccia star bene. Le meditazioni sul secondo chakra sono molto efficaci per prevenire le malattie “autunnali” e accompagnate da delle buone tisane questo processo di pulizia sarà meno doloroso e più piacevole:

  • Tisana allo zenzero. Lo Zenzero aiuta a combattere stadi influenzali, tosse e raffreddore. Essendo un buon antinfiammatorio lo si usa sopra tutto per calmare i dolori articolari ad esempio, o contro i dolori intestinali ed il mal di testa. Questa pianta aiuta ad eliminare i gas poiché ha proprietà carminative, abbassa il colesterolo ed è un ottimo rimedio contro nausea e dissenteria. Inoltre stimola la digestione e la circolazione ed è un efficace antiossidante. Potete prepararla con acqua calda e dei pezzettini di zenzero fresco (o un paio di cucchiaini in polvere), magari aggiungendoci un paio di chiodi di garofano.
  • Tisana alla rosa canina. La rosa canina ha proprietà immunomodulante, cioè regola la risposta immunitaria dell’organismo, conferendo al preparato un’efficace azione contro tutte le forme di allergia. Siccom è ricca di vitamina C, si consiglia a chi vive in città e a chi fuma. La proprietà antinfiammatoria ha una funzione terapeutica contro le infiammazioni delle mucose nasali, degli occhi e delle prime vie aeree con conseguente produzione di catarro. Potete acquistarla in erboristeria (sia in foglie che in bacche) e lasciarla in infusione circa 7 minuti in acqua bollente.*
  • Tisana alla melissa. La melissa agisce come calmante sul sistema nervoso, e rilassante su quello muscolare. Il suo uso è particolarmente indicato, perciò, in presenza di un quadro d’irritabilità generale,insonnia causata da stanchezza eccessiva, nervosismo, sindrome premestruale, e tachicardia. Sono proprio queste proprietà calmanti a risultare utili per prevenire il raffreddore. Prepara una tazza di acqua calda e lascia riposare all’interno le foglie per dieci minuti.*
  • Tisana alla salvia. La Salvia ha funzione antinfiammatoria ed è molto efficace contro i disturbi alle vie respiratorie: è possibile ricorrere a questa soluzione naturale sfruttandone l’azione balsamica derivata sia dal consumo che dall’inalazione dei vapori durante e dopo l’infusione. Valido anche per alcune tipologie di tosse e mal di gola. Non eccedere troppo nel consumo al fine di evitare possibili effetti neurotossici. Prepara una tisana facendo bollire una decina di foglie sminuzzate per 5/10 minuti, dopodiché filtra e bevi.*
  • Tisana alla cannella. Una vera amica del sistema immunitario è la cannella, in quanto ha proprietà antisettiche e disinfettanti. Un solo cucchiaio da cucina di cannella in polvere contiene tanti antiossidanti quanto un bicchiere colmo di mirtilli. Porta in ebollizione l’acqua e immergere un bastoncino per 5/10 minuti.*

*Per dolcificare aggiungete un cucchiaio di miele(ottimo per la gola).

Se sei interessato a questi argomenti e vuoi conoscere di più te stesso, ti consiglio di seguire la nostra rubrica. Basta che inserisci la tua mail in alto a destra nel riquadro dedicato.

Questi rimedi non vogliono essere sostituto del parere del tuo medico, puoi però utilizzarli per integrare le sue cure se è d’accordo.