News

Parigi: La Prima Autostrada per bici

bici-parigi

bici-parigi

L’amministrazione parigina ha stanziato 150 milioni di euro per le bici: oltre all’autostrada ciclabile, nuove infrastrutture e parcheggi.

Ormai il bike sharing e pezzi di ciclabile lungo la città non bastano più. Per questo il Sindaco di Parigi Anne Hidalgo ha messo in atto un piano creativo per i ciclisti: Sembra che questa iniziativa rivoluzionerà tutta la mobilità parigina e che lascerà un segno importante. Un messaggio chiaro che vuole essere fonte d’ispirazione per chiunque.

Il primo tratto dell’autostrada ciclabile è già percorribile

Lungo il Bacino dell’Arsenale è stato inaugurato il primo tratto lungo 500 metri: parte dal Quai de la Rapée a Place de la Bastille ed è a doppio senso esclusivamente per le biciclette. Un passo verso un futuro più limpido, diminuendo i consumi di combustibili fossili e ampliando la rete stradale per i ciclisti. Il piano d’investimento ‘REVe- Réseau Express Vélo’ prevede 150 milioni di euro, allargando la rete dagli attuali 700km a 1400 km entro il 2020.

parigi-30-km/h

Precedenza ai ciclisti negli incroci e aree a velocità max di 30 km/h

Per la realizzazione di nuove piste ciclabili, oltre alla cosiddetta autostrada ciclabile,  sono stati stanziati 63 mln di euro. Mentre 30 mln di euro finanzieranno il programma “Parigi a 30 chilometri all’ora”, che prevede l’estensione delle zone a 30 chilometri l’ora. La nuova regolamentazione, decisa in accordo con la polizia, prevede l’estensione del diritto di precedenza al ciclista ai semafori, finora prerogativa delle zone a 30 chilometri l’ora, a tutti gli incroci di Parigi. Una soluzione che garantirà ai ciclisti una maggiore sicurezza e una viabilità più veloce. Inoltre, agli incroci ci saranno 7000 nuove aree di arresto privilegiate per ciclisti, davanti alle auto, per creare una fascia di sicurezza e agevolare gli attraversamenti.

10.000 nuovi parcheggi per le bici

Grazie al finanziamento di 7 mln saranno disponibili 10.000 posti per parcheggiare il proprio mezzo a due ruote! Saranno sistemate nelle zone strategiche e davanti alle stazioni della metropolitana. Ogni condominio sarà inoltre incentivato ad offrire posti bici.

biciclette_parigi

Bike Sharing in aumento

La pianificazione prevede l’ulteriore potenziamento dei servizi di bike sharing, in collaborazione con le Ferrovie e il servizio di trasporto pubblico cittadino (SNCF, RATP, STIF) anche con l’installazione di videocamere per proteggere il parco dai furti.

Agevolazioni per chi vuole acquistare una nuova bici

Per chi è alla ricerca di una bici ‘tradizionale’ o elettrica il Comune ha stanziato 10 milioni di euro di incentivi. I restanti 40 milioni di euro serviranno per l’ulteriore pianificazione dei parcheggi di scambio bici/servizi di trasporto pubblico e per la riqualificazione di strade e piazze, per renderle idonee alla rete ciclabile, che comincia a delinearsi intorno a due assi (nord-sud e est-ovest).

Meno veicoli inquinanti grazie alle misure adottate dal sindaco

La battaglia del sindaco contro lo smog parigino è presente anche su altri fronti. Grazie a un piano adottato lo scorso 1 luglio 2016 nei giorni feriali è stato vietato l’ingresso nel centro di urbano di veicoli immatricolati prima del 1997 e sono state al contempo varate alcune misure che cercano di promuovere l’acquisto di veicoli elettrici e l’utilizzo di mezzi pubblici.

Fonte: green.it

Created by AVB - theme by Anderson